Milano si è svegliata volgendo lo sguardo in alto per ammirare la nuova opera d’arte appena ultimata da Jorit Agoch in Corso di Porta Ticinese. Due giovanissimi tifosi di Inter e Milan ci guardano. Due volti simmetrici, divisi a metà, opposti ma complementari: anche se separati da una sana rivalità sportiva, la passione per il calcio supera ogni barriera annullando le diversità. Insieme a loro vince Milano, una delle capitali del gioco più bello del mondo. EA (Electronic Arts), publisher del videogioco sportivo più giocato al mondo, in occasione della prossima uscita di FIFA 21, prevista per il 9 ottobre, ha promosso questo progetto artistico per rendere omaggio, in collaborazione con Sony Interactive Entertainment Italia (PlayStation), ai nuovi partner Inter e Milan.

Sorprendendo i tifosi dei due club e tutti i cittadini di Milano, l’affascinante opera d’arte trasmette l’importanza dei valori sportivi per le nuove generazioni, sintetizzati dal payoff di FIFA 21, “Win As One”. Il trattamento dell’opera, contestualizzata nel territorio della passione sportiva, si inserisce nel percorso della “Human Tribe” di Jorit, una visione profonda dell’essere umano e del suo passaggio dall’infanzia all’età adulta, momento caratterizzato e simboleggiato da segni pittorici (qui, eccezionalmente, con i colori delle due squadre milanesi) sui volti dei protagonisti dei suoi murales.

“Ho voluto rappresentare il concetto di Win As One attraverso due giovani ragazzi che incarnano molteplici identità, allegorie del proseguo di questa grande storia nelle prossime generazioni e dell’unione nella diversità – sottolinea Jorit –L’arte di strada ha la capacità di scuotere le coscienze, incoraggia il dibattito, la memoria, la giustizia e l’uguaglianza. Per questo credo fortemente nel mio lavoro.”

Un’opera d’arte unica per Milano, divisa nel tifo tra Inter e Milan, ma unita da sempre nella passione per il gioco più bello del mondo. Un’opera d’arte che tutti i tifosi ed i Milanesi potranno ammirare sino al 25 ottobre 2020.