HomeVideogiochi2020Disintegration: la trama, il gameplay e altre curiosità sul gioco

Disintegration: la trama, il gameplay e altre curiosità sul gioco

-

I videogiochi che permettono ai giocatori di esplorare contesti futuristici e distopici sono quantomai affascinanti, e numerosi sono i titoli a riguardo che sempre più negli anni hanno ottenuto grandi successi. Tra i più recenti e noti si annovera anche Disintegration, sviluppato dalla V1 Interactive, studio qui al suo videogioco di debutto. A dirigere il titolo vi è Marcus Lehto, co-ideatore della celebre serie Halo. Egli, insieme al team di sviluppo, aveva originariamente pensato a questo nuovo videogioco come un opera basata interamente sulla strategia in tempo reale.

Il desiderio di dar vita ad un gameplay inedito li ha però spinti a fondere questo genere con quello dello sparatutto in prima persona. Questa combinazione è poi diventata la principale caratteristica di Disintegration, un gioco che trae grande ispirazione anche da Myth. Prima di giocarvi, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al gameplay ed alla sua trama. Si elencheranno anche le principali console su cui è possibile utilizzarlo, come anche il prezzo e i requisiti.

Disintegration per Ps4, Xbox One e PC: prezzo, requisiti e durata del videogioco

Pubblicato dalla Private Division, Disintegration è diventato disponibile a partire dal 16 giugno 2020 per PC  Microsoft Windows, Xbox One e PlayStation 4. Questo è acquistabile in formato fisico o digitale, ritrovando quest’ultimo sugli store ufficiali delle console qui citate come anche sulla piattaforma Steam. Il gioco può essere acquistato al prezzo di 29,99€. Una volta che si ha iniziato a giocare al titolo, per essere completato questo richiede all’incirca 15 ore. Il tempo varia però in base a quanto ci si impiega per completare alcuni obiettivi, necessari a progredire nel gioco.

Per giocarvi da PC, vi sono poi alcuni requisiti da soddisfare, così da poter utilizzare il gioco al massimo delle sue potenzialità. Questi richiedono un sistema operativo Windows 10 a 64bit o  successiva e un processore Intel Core i7-8700 o AMD Ryzen 7 3800X. È infine necessario disporre di 16GB di RAM e 15GB di spazio di archiaviazione, come anche di una scheda video tra GeForce GTX 1060 o Radeon RX 5700.

Disintegration: la trama e il gameplay del videogioco

Il gioco si svolge 150 anni nel futuro. A seguito di un completo collasso della società causato dal cambiamento climatico, un gruppo di scienziati sviluppa una tecnica per trasferire il cervello umano in un corpo robotico al fine di ridurre lo spreco delle risorse della Terra. Tale procedimento diventa noto come “Integrazione“. Sebbene l’integrazione sia solo di natura temporanea, un gruppo militante di nome Rayonne è emerso al fine di diventare una superpotenza, iniziando a costringere tutti gli umani a conformarsi al processo di integrazione. Il gioco segue un gruppo di fuorilegge, guidati da Romer Shoal, che si era già “integrato”, mentre si ribellano a Rayonne e tentano di dare nuova speranza all’umanità.

Il gioco si svolge da una prospettiva in prima persona e pur presentanto dinamiche da sparatutto,  con tanto di armi intercambiabili, Disintegration presenta varie meccaniche di uno strategico in tempo reale, in quanto il giocatore, che si trova al comando di un enorme graviciclo composto di varie armi, avrà a disposizione dei comandi con i quali sarà possibile ordinare ai compagni, o comunque alle unità alleate, di muoversi, attaccare, raccogliere oggetti e usare le loro abilità speciali.  Il graviciclo può infatti librarsi sopra il suolo e da questa posizione Romer può impartire comandi alla sua squadra di quattro persone e attivare le loro abilità fornendo supporto aereo.

Disintegration multiplayer

Disintegration: la modalità Multiplayer

Oltre alla campagna modalità a giocatore singolo, il gioco presentava tre modalità multigiocatore, che metteva due squadre di cinque giocatori a testa contro di loro. Si poteva dunque arrivare ad un massimo di dieci giocatori contemporaneamente. Queste squadre possedevano ciascuna un proprio aspetto e una personalità specifica, con conseguenti abilità e stili di gioco diversi. Si aveva inoltre anche la possibilità di padroneggiare diversi personaggi e personalizzare tali squadre con una vasta gamma di skin, vessilli, stemmi ed emote.

La modalità multiplayer, tuttavia, è stata rimosa a partire dal settembre 2020 su tutte le piattaforme per cui il gioco è disponibile. Il processo di rimozione è durato un paio di mesi, concludendosi il 17 novembre. La V1 Interactive e la Private Division hanno motivato la cosa affermando che “Sebbene la nostra base di giocatori abbia mostrato interesse per la campagna per giocatore singolo, il gioco purtroppo ha faticato a creare un pubblico significativo necessario per un’esperienza multiplayer avvincente. Dopo aver valutato le opzioni, abbiamo deciso collettivamente di disattivare il supporto multiplayer.“. Nel marzo del 2021, invece, la stessa V1 Interactive ha cessato la propria attività.

Disintegration: il trailer del videogioco

Fonte: Disintegrationgame

Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Discord cos'è

Discord: cos’è e come funziona la celebre piattaforma di messaggistica

Al giorno d'oggi i servizi di messaggistica istantanea sono sempre più diffusi e popolari. L'attuale pandemia di Covid-19 e la necessità di mantenere una...
- Pubblicità -