Alan Wake 2: tutto quello che c’è da sapere sul videogioco

-

Alan Wake 2 è un imminente e atteso videogioco survival horror sviluppato da Remedy Entertainment e pubblicato da Epic Games Publishing. Sequel di Alan Wake, acclamato titolo del 2010, questo sequel era atteso da tempo e già una volta era stato posto in sviluppo ma poi cancellato per mancanza di interesse da parte delle società distributive. Nel luglio 2018, infatti, il CEO di Remedy Tero Virtala ha dichiarato che qualsiasi ulteriore sequel di Alan Wake richiederebbe l’approvazione di Microsoft Studios come titolare dei diritti di pubblicazione, sebbene Remedy possieda comunque tutti gli altri diritti di proprietà intellettuale della serie.

Nel luglio 2019, però, Remedy ha acquisito completamente i diritti di Alan Wake da Microsoft, incluso un pagamento una tantum di royalty di circa 2,5 milioni di euro per le vendite passate della serie di giochi, cosa che ha contribuito a spianare la strada ad un sequel. Questo sembrava inevitabile e doveroso, dato il cliffhanger con cui si chiudeva il primo capitolo. A livello narrativo, dunque, questo nuovo titolo sarà una continuazione diretta del primo e continuerà sì ad avere come protagonista Alan Wake, ma esplorerà anche le storie dei personaggi secondari, tra cui l’amico di Wake, Barry Wheeler e lo sceriffo Sarah Breaker.

Ciò che distinguerà maggiormente questo sequel sarà il suo genere di appartenenza. Alan Wake 2 è infatti stato concepito come survival horror e, a differenza del primo capitolo che era un action-adventure, sarà dunque il primo approccio al genere survival della software house finlandese. Nell’attesa di potervi giocare, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al gameplay ed alla sua trama. Si elencheranno anche le principali console su cui sarà possibile utilizzarlo, come anche la data di uscita e altri dettagli.

Data di uscita di Alan Wake 2

La data di uscita di Alan Wake 2 è fissata per il 17 ottobre 2023. Remedy ha confermato la notizia al PlayStation Showcase, dove ha anche presentato il primo trailer di gioco. 

Alan Wake 2: piattaforme

A partire da quel momento sarà disponibile su PlayStation 5, Xbox Series X/S e PC Microsoft Windows (su quest’ultimo come esclusiva di Epic Game Store). Attualmente non sono noti né il prezzo né i requisiti per PC, ma sono questi dettagli che verranno resi noti con l’approssimarsi dell’uscita del videogioco. Remedy ha confermato che nessuna versione per PS4, Xbox One o Nintendo Switch è in fase di sviluppo. Inoltre, Alan Wake 2 sarà una versione solo digitale per mantenere il prezzo più basso.

Alan Wake 2 gameplay

Alan Wake 2: la trama e il gameplay del videogioco

Secondo Sam Lake, il regista del gioco, Alan Wake 2 sarà alimentato dal Northlight Engine di Remedy e, come anticipato, sarà un survival horror al contrario del primo Alan Wake, che è un gioco d’azione con sporadici elementi horror. Lake ha inoltre aggiunto che i giocatori non avranno bisogno di giocare ai giochi precedenti per capire Alan Wake 2. Remedy ha confermato che il gioco rimarrà nella prospettiva in terza persona nonostante il passaggio all’horror dei sopravvissuti e che sia Ilkka Villi che Matthew Porretta torneranno a fornire rispettivamente l’aspetto e la voce del protagonista Alan.

«Insieme ai nostri partner di Epic Games Publishing, abbiamo lavorato incessantemente per fare luce su ciò che per lungo tempo è rimasto nell’oscurità. Dopo 11 lunghi anni, il ritorno dello scrittore è diventato realtà e i pericoli che si celano nell’ombra sono ancora più sinistri dei Posseduti di Bright Falls. Anche se il primo Alan Wake conteneva elementi horror, era un gioco d’azione. Alan Wake 2 è il primo survival horror di Remedy. È la nostra interpretazione di questo genere, la nostra opportunità di collegare veramente l’azione e la storia. È un mistero profondo e stratificato». Ha dichiarato Sam Lake in un post del PlayStation Blog.

Alan Wake 2 gameplay

Il gameplay di Alan Wake 2 è un grande allontanamento da ciò che abbiamo sperimentato nel primo gioco. Alan ha trascorso 13 anni intrappolato nel Luogo Oscuro e, di conseguenza, Remedy Games sta diventando pieno di horror psicologico per questo sequel tanto atteso. Uno dei più grandi cambiamenti di gioco è l’arrivo di un nuovissimo protagonista giocabile in Saga Anderson, un esperto agente dell’FBI che viene inviato a Bright Falls con il suo partner Alex Casey (interpretato da Sam Lake) per indagare su una serie di omicidi rituali che hanno rivendicato uno di proprietà dell’agenzia. 

Mentre metà del gioco si concentrerà su Saga e sulle indagini su questa misteriosa attività di culto in Bright Falls, Cauldron Lake e Watery, non è l’unico horror con cui dovrai fare i conti. L’altra metà di Alan Wake 2 ti vedrà controllare il famoso scrittore in un incubo da lui ideato, con Alan intrappolato in un luogo oscuro che assomiglia a New York City. Potrai giocare nei panni di entrambi i personaggi e passare da una storia all’altra quando lo desideri. 

Alan Wake 2 gameplay

Al di fuori dell’ambiziosa nuova cornice narrativa, ci sono anche alcuni enormi cambiamenti al combattimento. La telecamera ora è un po’ più stretta alla spalla, con combattimenti che ricordano i remake di Resident Evil. Dovrai comunque utilizzare la luce per affrontare potenti minacce soprannaturali, ma questa volta le tue risorse saranno molto più limitate poiché Remedy abbraccia il genere survival horror. 

La storia di Alan Wake 2

Ecco il poco che sappiamo finora sul ritorno di Alan Wake. Secondo Lake, il gioco è un “mistero profondo e stratificato” e “il primo gioco horror di sopravvivenza di Remedy”. Lo studio considera l’originale più un gioco d’azione con elementi horror.

Alla fine del primo gioco , Alan si è lasciato intrappolare in un mondo noto come “Dark Place” per liberare sua moglie. Nei successivi episodi DLC – “The Signal” e “The Writer” – Alan apprende di più sulla logica e le motivazioni del Dark Place, e alla fine si libera confrontandosi con una versione di se stesso chiamata Irrational Alan, e poi scrive un romanzo chiamato Return.

Quel romanzo potrebbe far parte di ciò che Alan affronta nel sequel? Remedy rimane timido sui dettagli esatti, ma sembra che abbia intenzione di affrontare alcune grandi idee nel gioco. “Prima dell’annuncio, il nostro nome in codice interno per il sequel era Project Big Fish”, afferma Lake. “David Lynch ha detto: ‘Le idee sono come i pesci. Se vuoi prendere un pesce piccolo, puoi stare nell’acqua bassa. Ma se vuoi prendere un pesce grosso, devi andare più in profondità.’ Alan Wake 2 è il nostro pesce grosso. Ci stiamo tuffando più in profondità che mai, in un oceano di oscurità”.

Lo sviluppo di Alan Wake 2

Remedy Entertainment sta sviluppando Alan Wake 2 con il suo motore di gioco proprietario Northlight, e Lake ha detto a IGN che il gioco sarebbe stato “il gioco Remedy più bello e più bello di sempre”. Lo studio ha anche utilizzato il motore per i suoi giochi precedenti, come Control. “Riteniamo che, soprattutto per questo tipo di esperienza in cui l’atmosfera e la stilizzazione sono più importanti che mai, è che conosciamo Northlight così bene che possiamo concentrarci su certe cose e spingerle avanti”.

Nel suo post sul PlayStation Blog, Lake ha anche spiegato che lo studio non ha mai davvero smesso di giocare con idee per il sequel tra gli altri progetti. “Per oltre un decennio, dopo Alan Wake, tra ogni progetto che abbiamo realizzato, ho lavorato con entusiasmo su Alan Wake 2 con un piccolo core team, sognando diverse incarnazioni del concetto”. 

Il post ha anche suggerito che questo processo includeva versioni di Alan Wake 2 che non vedranno mai la luce del giorno. “È facile sentirsi felici ed eccitati ora che Alan Wake 2 sta finalmente accadendo sulla base della nostra ultima iterazione del concetto, e non di quelli precedenti”.

Alan Wake 2: il trailer del videogioco

Il trailer di Alan Wake 2 è solo un piccolo assaggio di ciò che possiamo aspettarci dal sequel. C’è una scena del crimine dall’aspetto cupo in una foresta, uno scatto piovoso di New York City e la fermata della metropolitana (immaginaria) di Caldera Street, un lampo di quello che potrebbe essere Bright Falls, e il nostro eroe titolare – che assomiglia molto a Bradley Cooper in una brutta giornata – dichiarando “questa non è la storia che vuoi che sia. Questa storia ti mangerà vivo. Questa storia è un mostro ei mostri hanno molte facce“.

Fonte: AlanWake

Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

Dune Awakening data di uscita

Dune: Awakening, tutto quello che c’è da sapere sul gioco

Il film del 2021 Dune diretto da Denis Villeneuve e con un cast di attori quali Timothée Chalamet, Zendaya, Rebecca Fergusson e Oscar Isaac,...