HomeVideogiochi2022Pathfinder: Wrath of the Righteous, tutto quello che c'è da sapere sul...

Pathfinder: Wrath of the Righteous, tutto quello che c’è da sapere sul gioco

-

- Pubblicità -

Pathfinder: Wrath of the Righteous è l’atteso videogioco di ruolo isometrico attualmente in sviluppo dallo studio russo Owlcat Games. Annunciato attraverso una fortunata campagna Kickstarter nel febbraio 2020, il titolo è il sequel di Pathfinder: Kingmaker, uscito nel 2018. Entrambi i titoli si basano sul franchise Pathfinder di Paizo Publishing. Questo è un popolarissimo RPG fantasy, ispirato a sua volta all’edizione 3.5 di Dungeons & Dragons e da sempre rivale proprio di quest’ultimo titolo. Con numerosi fan sparsi in tutto il mondo, e il buon successo del primo videogioco, era dunque solo questione di tempo prima che l’azienda desse vita ad un seguito.

In questo nuovo titolo, i giocatori tornano così a ricoprire il ruolo di un guerriero calato in un contesto di morte e distruzione, nel quale si dovrà cercare di far prevalere il Bene sul Male, o il contrario. Proprio per via delle possibilità di scelta che il gioco offre ai suoi utenti, il titolo è particolarmente avvincente e mai banale, configurandosi come un titolo imprescindibile per tutti gli amanti del genere. Nell’attesa di potervi giocare, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al gameplay ed alla sua trama. Si elencheranno anche le principali console su cui è possibile utilizzarlo, come anche il prezzo e la data di uscita.

Pathfinder: Wrath of the Righteous, la data di uscita e le console dove poterlo giocare

Pubblicato dalla Deep Silver, Pathfinder: Wrath of the Righteous ha una data d’uscita fissata al 2 settembre 2021. Da quel momento, il gioco diventerà disponibile per macOS e PC Microsoft Windows. Questo sarà acquistabile sulle piattaforme Steam ed Epic Games al prezzo di 49,99€. Per poter giocare al titolo sulle console PlayStation 4 e Xbox One, invece, bisognerà attendere il 1 marzo 2022. A partire da quella data il gioco potrà essere acquistato in formato fisico o digitale anche per queste.

- Pubblicità -

Per quanto riguarda i requisiti di sistema necessari per giocare al videogioco da PC, questi prevedono un Sistema Operativo Windows 10 a 64bit, un Processore  Intel Core i7 o equivalente e una scheda video NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti. Occorre poi disporre di 8GB di spazio libero su disco e 50GB di spazio di archiviazione. Per macOS, invece, è richiesto un sistema operativo OS X El Capitan, un processore Intel Core i5-9400T e la stessa quantità di GB prevista per PC.

Pathfinder Wrath of the Righteous gameplay

Pathfinder: Wrath of the Righteous, la trama e il gameplay del videogioco

Il cammino del giocatore nel videogioco lo porterà al Worldwound, dove uno squarcio apertosi verso l’Abisso ha permesso a orrori senza fine di invadere la superficie. Per oltre un secolo le nazioni vicine hanno tentato di respingere i nemici provenienti dal portale, ma sempre con scarso successo. Innumerevoli sono caduti in battaglia, senza riuscire ad impedire che atrocità venissero commesse nei confronti dei propri popoli. Il giocatore ha ora l’opportunità di porre fine a questo conflitto, ma il cammino verso la salvezza è tutt’altro che chiaro. Guidando il proprio esercito ci si dovrà preparare a sfidare i potenti signori demoniaci, ma anche a scegliere da che parte stare, poiché il male è più seducente che mai.

- Pubblicità -

Con un sistema di cRPG con visuale isometrica simile a Pathfinder: Kingmaker, questo sequel permette al giocatore di prendere diverse decisioni che influiscono sull’andamento della storia e sull’evoluzione del mondo circostante. Ciò avviene anche in base alla costruzione del personaggio, che può essere un paladino senza macchia, un negromante in grado di sfruttare i non-morti o altro ancora. Con la stessa flessibilità, ricchezza e profondità del set di regole della prima edizione di Pathfinder, si può ora scegliere tra 25 classi, 12 razze di personaggi e più di mille incantesimi, caratteristiche e abilità per venire incontro al proprio stile di gioco.

Particolarmente importanti nel gioco sono poi i combattimenti. In Wrath of the Righteous ci si potrà cimentare in due modalità di combattimento per uccidere i nemici: in tempo reale con pause, o a turni. Si potrà inoltre passare da una modalità all’altra quando lo si desidera, per prendersi il proprio tempo o anticiparlo a piacimento. Il set di regole di Pathfinder consente inoltre di eseguire manovre di combattimento avanzato, come la battaglia a cavallo. Pur non prevedendo il multiplayer, il gioco consente di guidare un cast di 10 compagni pronti a unirsi alla guerra. Guadagnando la loro fiducia e il loro rispetto, questi saranno pronti a sostenere il giocatore in ogni situazione.

Pathfinder: Wrath of the Righteous, il trailer del videogioco

- Pubblicità -

Fonte: WrathOwlGames

- Pubblicità -
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

God of War: Ragnarök gameplay

God of War Ragnarok: info e anticipazioni sul gioco in uscita...

A seguito del grande successo di God of War del 2018, che ha avvicinato particolarmente i videogiocatori del titolo attraverso una pregevole trattazione della...
- Pubblicità -