Home Videogiochi 2017 Stardew Valley: gameplay, multiplayer e altre curiosità sul gioco

Stardew Valley: gameplay, multiplayer e altre curiosità sul gioco

-

I giochi di ruolo hanno acquisito sempre più popolarità nel corso del tempo, e in particolare quelli aderenti anche al genere noto come Simulatore sono oggi particolarmente apprezzati. Tra questi vi è senza dubbio Stardew Valley, sviluppato dalla ConcernedApe a partire dal 2016, questo permette ai giocatori di vestire i panni del contadino per far sviluppare il proprio territorio. A differenza dei molti giochi simili presenti, questo vanta però una serie di caratteristiche uniche nonché numerose e variegate, che permettono di affrontare continuamente una serie di scelte e ostacoli particolarmente avvincenti.

Il videogioco è in particolare ispirato alla serie Harvest Moon e nello specificio ad Harvest Moon 64, rilasciato nel 1999 sotto la direzione di Yasuhiro Wada. Tale serie, sviluppata ancora oggi, permette infatti di imbattersi con un dettagliato simulatore di vita agrese, con elementi di videogioco di ruolo. Il suo successo ha spinto a dar vita ad una grande serie di emulatori, di cui Stardew Valley è però uno dei più apprezzati e compiuti. Diretto da Eric Barone, questo è stato sviluppato nel corso di oltre quattro anni, anche se inizialmente non era previsto che venisse pubblicato. Fu solo dopo l’interessamento della Chucklefish che ciò divenne possibile.

Stardew Valley si è poi rivelato un grandissimo successo, superando ad oggi le 10 milioni di copie vendute. Apprezzato per il suo gameplay e la possibilità di giocarvi all’infinito senza che il gioco diventi ripetitivo, questo si è così affermato come un nuovo imprescindibile esemplare del suo genere. Prima di giocarvi, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al gameplay ed alla modalità multigiocatore. Si elencheranno anche le principali console su cui è possibile utilizzarlo, come anche il prezzo e i requisiti.

Stardew Valley per Ps4, Xbox, Pc e Switch: le console, il prezzo e i requisiti

Pubblicato dalla Chucklefish, il gioco è diventato disponibile a livello mondiale a partire dal 26 febbraio 2016 per macOS e PC Microsoft Windows. Successivamente, è stato rilasciato anche per PlayStation 4, Xbox One, e dal 2017 per Nintendo Switch e per dispositivi mobili iOS e Android. Il gioco è scaricabile in formato digitale dagli store ufficiali di tali console, sulle relative App Store e su alcune piattaforme per PC come Steam. Questo può essere acquistato al prezzo di 13,99€.

Per giocarvi da PC, vi sono però alcuni requisiti da dover soddisfare. Per Windows questi prevedono un sistema operativo Windows Vista o maggiore e un processore a 2GHz o equivalente. Occorre inoltre disporre di 2GB di RAM e di 500MB di spazio di archiviazione. Per macOS, invece, sono richiesti un processore 2GHz e un sistema operativo MAC OSX 10.10 o maggiore.

Stardew Valley multiplayer

Stardew Valley: il gameplay del videogioco

Stardew Valley è un open world ambientato in un’omonima cittadina di campagna dove è situata la fattoria del protagonista. Nel gioco in singolo lo scopo è quello di gestire una fattoria, sbloccando diverse zone della mappa, acquistando nuove abilità e svolgendo missioni affidate da vari personaggi. All’inizio del gioco, i giocatori creano il loro personaggio, che diventa il destinatario di un appezzamento di terreno e di una piccola casa una volta di proprietà del nonno in una piccola città chiamata Pelican Town. I giocatori possono scegliere tra diversi tipi di mappe della fattoria, ognuna con vantaggi e svantaggi.

Il terreno della fattoria è inizialmente invaso da massi, alberi, ceppi ed erbacce, e i giocatori devono lavorare per eliminarli per riavviare la fattoria, occupandosi di raccolti e bestiame in modo da generare entrate ed espandere ulteriormente gli edifici e le strutture della fattoria. Il completamento di più obiettivi garantisce ai giocatori l’accesso a nuove aree e meccaniche di gioco. Tutte queste attività devono essere misurate rispetto all’attuale livello di salute e esaurimento del personaggio e all’orologio interno del gioco. Il gioco utilizza un calendario semplificato, ogni anno con quattro mesi di 28 giorni che rappresentano ogni stagione, e questo determina quali colture possono essere coltivate e quali attività possono essere utili.

Stardew Valley: la modalità multiplayer

Del gioco esiste anche una versione multiplayer, si tratta di una modalità di gioco opzionale in cui fino ad un massimo di 4 giocatori possono giocare nello stesso mondo tramite LAN o Internet. Ogni giocatore ha bisogno della propria copia del gioco (lo schermo condiviso non è supportato), ma i giocatori di GOG e Steam possono giocare in modo incrociato tra loro. Il giocatore che ha creato il mondo possiede il file di salvataggio, può avviarlo in modalità multiplayer e può tornare alla modalità giocatore singolo in qualsiasi momento. Tale modalità, ad ogni modo, si configura in modo molto simile a quella a giocatore singolo.

La modalità si differenzia ovviamente per alcune decisioni che vengono prese in modo collaborativo da tutti i giocatori facendo clic sui dialoghi o unendo le aree apposite. I giocatori potranno inoltre condividere le stesse somme di denaro e le stesse fattorie, potendo poi intrattenere diverse tipologie di interazioni. Tra queste si annovera anche il matrimonio, che può poi portare al concepimento di figli. Oltre a ciò, i giocatori potranno svolgere anche altre attività al fine di far sviluppare le proprie fattorie e progredire così all’interno del gioco.

Stardew Valley: il trailer del videogioco

Fonte: Stardewvalley

Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Twitch

Twitch: come iniziare a streammare

Twitch è il servizio di live streaming più famoso del mondo e la sua crescita nell’ultimo anno e mezzo è stata incredibile. Nel 2020...
- Pubblicità -