Quanto sarà difficile Dark Souls 3? Risponde Hidetaka Miyazaki

-

Dopo il primo Dark Souls, Dark Souls 2 e Bloodborne, i fan dei giochi Souls si aspettano un Dark Souls 3 (che noi abbiamo provato in anteprima) all’altezza dei predecessori, in quanto a difficoltà. Ma quanto sarà davvero difficile questo terzo capitolo? Play Magazine, sul numero 263, lo ha chiesto direttamente al creatore della serie, Hidetaka Miyazaki, che ha risposto: “Il nostro obiettivo è creare un gioco che sia possibile terminare”. Una frase piuttosto laconica che aprirebbe implicitamente alla discussione: che From Software si stia aprendo sempre più a un mercato di larga scala? Dunque stia abbassando, gioco dopo gioco, la difficoltà generale delle sue opere per coinvolgere anche i giocatori meno hardcore?

LEGGI ANCHE: Bloodborne: The Old Hunters, la prova
di Sabaku No Maiku

L’autore ha così aggiunto: “Voglio che nel gioco la possibilità di terminarlo e la difficoltà siano ben bilanciati. Ad esempio osservare le mappe di gioco, pianificare tattiche e analizzare la difficoltà delle singole situazioni di gioco rende importanti tutti quegli elementi che non si basano sulle semplici skill in-game. Penso dunque che i giocatori più  stagionati saranno incuriositi e divertiti dalle nuove tattiche, mentre i nuovi troveranno di certo il titolo molto difficile ma avranno comunque la possibilità di portarlo a termine divertendosi.” Miyazaki vi ha convinto? Pensate che Dark Souls 3 sarà difficile quanto il primo Dark Souls o “facile” come l’ultimo Bloodborne? Scrivete pure la vostra nei commenti.

- Pubblicità -
Aurelio Vindigni Ricca
Fotografo e redattore sul web, caporedattore di Cinefilos Games e direttore editoriale di Vertigo24.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

The Wizards - Dark Times- Brotherhood

The Wizards – Dark Times: Brotherhood su PS VR2

Vertigo Games e Carbon Studio hanno pubblicato The Wizards - Dark Times: Brotherhood su PS VR2, dopo il lancio su Steam, Meta Quest e...