Da oggi disponibile un nuovo capitolo nella storia della serie, Destiny I Signori del Ferro. L’espansione arriva dopo il successo di critica e pubblico della sua prima espansione, Destiny Il Re dei Corrotti, uscita nel 2015.

Dal 2014 ad oggi, milioni di Guardiani si sono radunati per proteggere l’ultima città della Terra dall’Oscurità, vivendo una grandissima avventura interstellare che li ha portati negli angoli più remoti del nostro sistema solare.

Destiny I Signori del FerroIn questa nuova espansione i giocatori potranno rivivere i loro primi momenti nel mondo di gioco e combattere fianco a fianco con uno dei più grandi eroi di Destiny, Lord Saladin, contro un nemico emerso dalle nebbie del passato.

Destiny (divenuto poi Destiny: Il re dei corrotti con l’uscita dell’espansione e con la nuova il gioco si chiamerà Destiny I signori del ferro) è un videogioco ambientato in un mondo, a detta degli sviluppatori, connesso e condiviso, il quale fa del gioco uno sparatutto in prima persona fantascientifico che coniuga le meccaniche tipiche degli sparatutto con un mondo online persistente. Non a caso, gli sviluppatori hanno coniato il termine Shared World Shooter (“sparatutto a mondo condiviso”).

Destiny è ambientato su diversi pianeti del sistema solare, tra cui Marte (dall’ecosistema simile a un deserto, con grandi dune di sabbia rossa e aride montagne rocciose), Venere (rigogliosa di foreste, di montagne e di vulcani sempre attivi e con un’atmosfera carica d’acidi e d’azoto, colonizzata dalla razza umana durante l’età dell’oro, ma persa successivamente al Crollo e alla presa del controllo da parte dei Vex) e la Luna, colonizzata anche questa dagli umani e in seguito invasa da razze aliene nascoste sotto la Bocca dell’Inferno, un’enorme voragine, sconvolgendo così la geografia locale. Poi troviamo l’Atollo, un campo di asteroidi al confine tra Luce e Oscurità popolato dagli Insonni. Nel mese di maggio 2015 è stata rilasciata la seconda espansione del gioco, in cui è possibile visitare e giocare varie missioni in questa località.

Destiny I Signori del Ferro

Viaggiando sulla Luna è possibile vedere la sonda spaziale realmente esistente “Cassini”. In più è possibile esplorare liberamente anche la torre nella Città, che funge da HUB per il giocatore in cui potenziarsi, armarsi adeguatamente e comprare oggetti, ricompense, incontrarsi con gli altri giocatori, comprare navi e astori e altro ancora. Si può anche esplorare il “Cosmodromo”, un enorme territorio russo da cui un tempo partivano le navi-colonia umane (il luogo riprende il Cosmodromo di Bajkonur da cui gli astronauti raggiungono la Stazione Spaziale Internazionale). Le dimensioni sono immense, e nell’insieme coprono circa 2500 km², offrendo quindi non solo ambientazioni e segreti sempre nuovi, ma anche spettacolari panorami e atmosfere incantevoli. Per esplorare i pianeti è disponibile un veicolo chiamato “Astore”, dalle caratteristiche simili ad una moto. Per spostarsi da un pianeta all’altro il giocatore ha una navicella, anch’essa scelta in base ai gusti del giocatore.

All’E3 2015 è stata annunciata l’espansione ufficiale del gioco, chiamata Destiny Il Re dei Corrotti, che ha portato al gioco un ampliamento sia a livello di esplorazione sia a livello di game-play. Con questa espansione, disponibile da settembre 2015, la trama principale del gioco procede, dando al giocatore la possibilità di esplorare nuovi luoghi, tra cui Phobos (satellite di Marte) e l’Astrocorazzata una gigantesca astronave nemica in orbita tra gli anelli di Saturno dove risiede il Re dei Corrotti.

Tra le ambientazioni scartate vi sono: La Vecchia Chicago (simile a una foresta tropicale) , ciò che resta della vecchia città di Mumbai (una foresta tropicale), Europa (satellite di Giove).