This War of Mine: Little Ones arriva su console il 29 gennaio, l’anteprima

This War of Mine si prepara a stringere i cuori dei giocatori PlayStation4 e XboxOne, e lo fa prendendo per le corna un tabù videoludico.

-

This War of Mine è un gestionale/survival a due dimensioni e mezzo ambientato, mutatis mutandis, nella Sarajevo assediata degli anni Novanta. Ai tempi dell’uscita per PC e mobile il gioco attirò l’attenzione di stampa, youtuber e pubblico per la trovata di fondo, di originalià forse assoluta: mostrare al giocatore la guerra ineluttabile e spietata dei civili, in luogo dell’epico scontro di civiltà (e valorosi guerrieri) a cui ci ha abituato Call of Duty e la folta schiera di antenati e pronipoti. Protagonisti del gioco non sono i soliti soldati ipertrofici e iperequipaggiati ma un gruppo qualsiasi di sopravvissuti il cui obbiettivo è per l’appunto sopravvivere alla guerra in cui si trovano loro malgrado intrappolati e che li vede nel ruolo di sacrificabilissimi civili. Ambientazione ideale per tirare fuori il massimo dell’impatto emotivo dalle tipiche mansioni survival: creazione di provviste, armi, letti e in genere scarsissima disponibilità di detti beni. Oltre alla guerra, al nostro manipolo di superstiti tocca subire i rigori dell’inverno e le privazioni della povertà estrema, oltre a eventuali malus garantiti dal sistema di creazione casuale dei personaggi, come la tossicodipendenza o la malattia.

La guerra tirerà fuori meglio e peggio dagli NPC, e anche da noi
La guerra tirerà fuori meglio e peggio dagli NPC, e anche da noi

Il gameplay di This War of Mine è articolato secondo il ciclo solare. Di giorno il giocatore è chiamato a gestire la vita all’interno nel rifugio: fabbricazione del necessario, controllo dei bisogni dei sopravvissuti ed accoglienza di eventuali avventori, in cerca di scambi o semplicemente di aiuto. Ovviamente è possibile lasciare i bisognosi fuori al freddo al gelo qualora le risorse non consentano di fare beneficenza, o se banalmente si possiede un cuore abbastanza duro. Possibilità remota in ogni caso, gli incontri alla porta sono tra gli eventi più emotivamente intensi del gioco. Di notte è possibile impersonare un sopravvissuto per uscire in cerca di armi, medicinali e quel che serve al rifugio. Inutile dire che le spedizioni sono pericolosissime, tra soldati che pattugliano le strade, delinquenti di ogni tipo e semplici dipserati come noi. Al fragile morale del giocatore corrisponde il morale dei sopravvissuti, un parametro come vita o fame che dovremo tenere sottocontrollo, anche a discapito degli altri (vedi il crafting di alcolici). Lo stile grafico del gioco, una sorta di 3D realistico unito a effetti che richiamano il carboncino e tonalità cupe e e fredde corona perfettamente il gameplay spietato e l’atmosfera dell’ambientazione, offrendo un gioco difficile sotto tutti gli aspetti che però, straordinariamente, non rinuncia alla sfida e all’interattività per comunicare un messaggio.

https://youtu.be/LTqgFFv33Pc

 A più di un anno dalla prima uscita del gioco, Deep Silver sta per pubblicare This War of Mine per PlayStation 4 e Xbox One col titolo This War of Mine: Little Ones. La nuova edizione del gioco include tutti gli aggiornamenti e i DLC disponibili per PC, come l’editor di scenari e personaggi, e il contenuto aggiuntivo Child Survivors. This War of Mine: Little Ones aggiunge i bambini al gruppo di sopravvissuti. I piccoli superstiti avranno abilità e debolezze proprie, come una diversa forma mentis rispetto agli adulti. Il DLC promette di portare l’intensità emotiva del gioco ad un nuovo livello, avventurandosi in un terreno videoludico poco battuto e inospitale, quello della violenza sui bambini. Oltre a stringere vieppiù la morsa intorno al cuore del giocatore, Child Survivors rappresenta un approfondimento del gameplay e un sostanziale cambiamento della routine del gruppo, adulti inclusi.

This War of Mine: Little Ones uscirà per PS4 e Xbox One il 29 gennaio. Il prezzo in sterline è di 19,99 per entrambe le versioni. C’è da credere che i bambini arriveranno su PC qualche mese dopo, allo scadere dell’esclusiva. La versione PC del gioco costa 18, 99 euro su Steam e i ragionevolissimi requisiti sono i seguenti:

MINIMI:
SO: Windows XP SP3 (32 bit) / Vista
Processore: Intel(R) Core(TM)2 Duo 2.4, AMD Athlon(TM) X2 2.8 Ghz
Memoria: 2 GB RAM
Scheda grafica: Geforce 9600 GS, Radeon HD4000,
DirectX: 9.0c
Sound Card: compatibilità DirectX

CONSIGLIATI:
SO: Windows 7/Windows 8
Processore: Intel(R) Core(TM)2 Quad 2.7 Ghz, AMD Phenom(TM)II X4 3 Ghz
Memoria: 4 GB RAM
Scheda grafica: GeForce GTX 260, Radeon HD 5770

Francesco Vecchi
Filosofo dell'arte e gamer, anche contemporaneamente.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

Sword Art Online Fractured Daydream

Bandai Namco Europe ha annunciato Sword Art Online Fractured Daydream

Bandai Namco Europe ha annunciato Sword Art Online Fractured Daydream, la prima avventura focalizzata sul multiplayer su larga scala nella serie Sword Art Online....