Mortal Kombat X, la fatale anteprima

-

È tecnico, è brutale, è (a modo suo) sexy, è Mortal Kombat, il franchise picchiaduro made in NetherRealm giunto ormai al decimo capitolo. Nei decenni, Mortal Kombat ha solcato le console e i motori grafici rimanendo pressoché fedele a se stesso, e ricavandosi un posto speciale nel cuore dei crociati contro la violenza nei videogiochi. Questo Mortal Kombat X promette di non cambiare la squadra che vince, sarà abbastanza?

Mortal Kombat
Goro tornerà in tutto il suo splendore… ad un prezzo.

Un picchiaduro così incentrato sullo splatter ha il dovere di servire agli avventori bagni di sangue di qualità. Come si può vedere nel trailer poco più in basso, graficamente ci troviamo davanti a un miglioramento relativo rispetto al bellissimo Mortal Kombat IX. Addirittura alcune features, come la sabbia che si deforma al passaggio dei kombattenti, sembrano essersi perse per strada. Per fortuna noi giocatori violenti siamo di bocca buona, e accoglieremo con gioia il ritorno delle dolorosissime mosse ai raggi X (quelle che hanno ispirato Dying Light) e delle Brutality: in origine complicatissime combo poco remunerative, trasformate ora in “finali” di combo attivabili solo a determinate condizioni (es. senza mai parare, o usando esclusivamente i calci), secondo il modello delle compiante Babality.

Il gameplay sembra essere il piatto forte di questo sequel. Ogni personaggio avrà tre “variazioni”, corrispondenti a tre diversi modi di combattere. Tra le modalità di gioco le consuete Storia, 1 vs 1, King of the Hill e una rinnovata Living Tower: simile  alle vecchie torri della saga, ma con regole di gioco cangianti. Molto intrigante l’online, cross-platform e organizzato in fazioni e battaglie persistenti, che ricompenseranno i vincitori con finisher esclusive.

Com’è ormai prassi, i DLC fioriscono prima ancora che il gioco veda il day one. Protagonisti del Komplete Pack i divi del cinema Predator e Jason Vorhees. Goro, il bestione quadrumane, sarà disponibile col preordine del gioco, tuttavia non sarà sbloccato dall’inizio e dovremo menare le mani per vestire i suoi minimi panni. Mortal Kombat X uscirà il 14 aprile per PC, PS4, Xbox One, PS3 e Xbox 360. Una versione per iOS è in via di sviluppo. Qui sotto i ragionevoli requisiti PC.

Minimi:

  • Sistema operativo: 64-bit: Vista, Win 7, Win 8
  • Processore: Intel Core i5-750, 2.67 GHz | AMD Phenom II X4 965, 3.4 GHz
  • Memoria: 3 GB RAM
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GTX 460 | AMD Radeon HD 5850
  • DirectX: 11
  • Network: Connessione Internet ADSL
  • Hard Drive: 25 GB

Consigliati:

  • Sistema operativo: 64-bit: Win 7, Win 8
  • Processore: Intel Core i7-3770, 3.4 GHz | AMD FX-8350, 4.0 GHz
  • Memoria: 8 GB RAM
  • Scheda grafica: NVIDIA GeForce GTX 660 | AMD Radeon HD 7950
  • DirectX: 11
  • Network: Connessione Internet ADSL
  • Hard Drive: 40 GB

Mortal Kombat costerà, nella versione base, 50,98 € per PC, PS3 e Xbox One, 70 € per PS4 e Xbox 360. La Kollecotr’s Edition costerà 100,98 € per PS3 e Xbox 360, 120,98 € per PS4 e Xbox One. Nella Kollector’s Edition una congrua quatità di gingilli.

– Statua di Scorpion dipinta a mano .
– Scatola da collezione.
– Confezione metallizzata.
– Esclusivo pacchetto costumi.
– Primo volume del fumetto.
– Carta metallizzata numerata.
– Contenuti bonus nel gioco.

Mortal Kombat X sembra divertente e in linea con il suo nobile passato, ma lo scontro con l’uscita contemporanea di GTAV per PC si presenta come un duello all’ultimo sangue.

Francesco Vecchi
Filosofo dell'arte e gamer, anche contemporaneamente.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

Call of Duty: Warzone Mobile

Call of Duty: Warzone Mobile in arrivo il 21 marzo

A partire dal 21 marzo, Call of Duty: Warzone Mobile sarà disponibile in tutto il mondo sia su iOS che su Android. In questo...