Perfect Dark: tutto quello che sappiamo sul gioco

1066

Perfect Dark è l’atteso videogioco sviluppata da Rare e di proprietà di Xbox Game Studios e riavvio della serie Dark che ha debuttato nel 2000 con l’uscita dello sparatutto in prima persona per Nintendo 64 Perfect Dark.

La serie segue Joanna Dark , un agente dell’agenzia del Carrington Institute, mentre scopre cospirazioni da parte della società rivale DataDyne. Oltre ai videogiochi, la serie si è espansa in romanzi e fumetti. Questi supplementi ai videogiochi hanno portato a uno sviluppo significativo dell’universo immaginario della serie.

Perfect Dark: quando esce e su quale piattaforma

Perfect Dark uscirà nel 2021 su Xbox Serie X/S.

Perfect Dark è stato rivelato con un trailer cinematografico ai The Game Awards, seguito immediatamente da una breve featurette con gli sviluppatori The Initiative.

La trama

Il primo gioco era ambientato nel 2023 e ruotava attorno a due razze aliene che utilizzavano la Terra come campo di battaglia. Sì, esattamente come Transformers, anche se ti prometto che è stato meno sciocco sull’intera faccenda. La guerra aliena è in realtà secondaria rispetto alla trama principale, che è la battaglia tra Carrington Institute (bravi ragazzi) e dataDyne (cattivi). DataDyne vuole usare la tecnologia aliena per la malvagità generale dei primi anni 2000 e devi fermarli mentre lavori per Carrington. Come parte della storia, finisci per essere portato sul pianeta degli alieni cattivi (lo Skedar), dove sconfiggi il loro leader, per poi volare via con un’astronave sulla Terra. In realtà era buono, però. Lo prometto.

Il sequel, Perfect Dark Zero, era in realtà un prequel, quindi è l’originale Perfect Dark che fungerà da punto di partenza. Questo nuovo Perfect Dark è descritto come ambientato nel “prossimo futuro”, quindi si svolge un po ‘di tempo dopo le ultime partite, ma non troppo a lungo. Sappiamo che il personaggio centrale Joanna Dark – più su di lei sotto – è tornato, quindi ha senso che stia seguendo da dove la serie si era interrotta.

Il nuovo Perfect Dark sarà un “eco sci fi”, in cui le società (come dataDyne) hanno reso il pianeta molto più verde e pulito, ma a un costo. Nel trailer, vediamo una città rigogliosa e generosa in fiore, ma vediamo anche parti della Terra devastate da incendi e distruzione. Alla fine del trailer, Joanna Dark ha appena ripulito (leggi: ucciso tutti all’interno) uno di questi corpi verdi e si trova sul tetto dell’edificio, fissando fuori mentre un temporale infuria in lontananza. Il logo sul tetto rivela che questo edificio è dataDyne HQ.

Protagonista sarà ancora una volta Joanna Dark. Ha il nome in codice Perfect Dark a causa del suo punteggio perfetto nei suoi test attitudinali (e il suo cognome, ovviamente). Molte fonti hanno contribuito a far scegliere a Rare il suo nome. In qualità di pioniera dell’eroe femminile, Joanna Dark è stata scelta come nome per fare un cenno a Joan Of Arc, mentre il suo look è stato progettato dopo Winona Ryder degli anni ’90.

Perfect Dark gameplay

Il gameplay di Perfect Dark

Gli sviluppatori del nuovo Perfect Dark hanno detto che “si appoggiano molto su ‘cos’è un agente segreto?'”, Il che si adatta all’approccio più metodico di Joanna al combattimento. Hanno anche detto che stanno cercando di “diversificare” il gioco delle armi “differenziando i combattimenti tra spie da un tradizionale sparatutto in prima persona”. Dalla loro intervista ai The Game Awards, potrebbe essere che questa volta vediamo una Joanna più orientata all’azione, poiché gli sviluppatori la menzionano scivolare sotto o saltare sopra ostacoli durante il combattimento.

Sembra che il nuovo Perfect Dark giocherà la “fisicità” dei combattimenti, ma trarrà vantaggio anche dalla maggiore portata disponibile per gli sviluppatori in questi giorni, il che significa che è possibile incorporare più elementi tecnologici. E questo dovrebbe essere perfetto per Perfect Dark, che si è sempre concentrato sui gadget e sulle modalità di fuoco alternative intelligenti per ciascuna arma.

Non abbiamo ancora visto alcun gameplay e non abbiamo molte indicazioni su quando lo vedremo, ma gli sviluppatori sembrano seguire l’eredità dei giochi