Manca poco all’uscita di Nioh 2 e approfittiamo di quanto abbiamo visto con la demo per raccontarvi tutto quello che sappiamo sul nuovo lavoro del Team Ninja e Koei Tecmo. Non si tratta di un sequel ma di un prequel, ambientato circa 100 anni prima delle avventure di William, il protagonista del primo capitolo della saga. Anche questa volta gli sviluppatori hanno preferito lanciare il gioco inizialmente su console Playstation 4.

Il porting su PC, della versione PS4 di Nioh 2, al momento non è la priorità degli sviluppatori. Rispetto ai vari “souls-like” anche questo capitolo sembra mantenere lo stile di combattimento veloce e tecnico allo stesso tempo. La demo vista nei giorni scorsi ha confermato come questo stile lanciato nel primo capitolo sia stato cavalcato anche in questa nuova iterazione.

Nioh 2 sembra una vera e propria evoluzione (e non rivoluzione) del primo Nioh. Le abilità, che prima erano quasi marginali rispetto alla componente action, saranno protagoniste. Ci saranno più evocazioni degli spiriti Yokai e a proposito di questo, stavolta dovrete creare il vostro Yokai. Rispetto al primo capitolo non vi è un personaggio principale preconfezionato ma se ne costruirà uno da zero, nelle fasi iniziali della vostra avventura. Bene, non ci resta che rivelarvi tutto il nostro patrimonio informativo e i vari dettagli emersi sinora, in vista dell’uscita di Nioh 2 che, vi ricordiamo, sarà il 13 marzo.

La storia di Nioh 2

Come vi abbiamo anticipato all’inizio del nostro articolo, Nioh 2 è un prequel. Il produttore della serie, Fumihiko Yasuda, anticipò questo già durante lo scorso Tokyo Game Show. Il gioco è ambientato nel 1500, ben 100 anni prima rispetto alle avventure dell’aitante William. Gli eventi storici raccontano le vicende del signore della guerra Toyotomi Hideyoshi, reinventato in Nioh 2 come due persone separate, il guerriero Yokai, e la figura di Toukichiro, noto come il “secondo grande unificatore” del Giappone.

Il gameplay di Nioh 2

Il gameplay di Nioh 2, ereditando il lascito del primo capitolo, si baserà principalmente sul combattimento, introducendo, però, delle caratteristiche innovative. Le due forme, quella umana e quella Yokai, differenzieranno anche lo stile di combattimento del personaggio. Vi saranno infatti mosse e abilità che si potranno perfezionare solamente nella versione “semi spirito”. I santuari, oltre ai classici salvataggi, diventeranno anche di punti di riferimento per il grinding del personaggio. Una volta ucciso un guerriero yokai, per poter ereditare i suoi poteri dovremo recarci in un santuario evitando di essere uccisi prima di raggiungerlo.

In maniera del tutto analoga al primo Nioh anche in questo secondo capitolo ci saranno le pose di combattimento. Le armi, infatti, potranno essere posizionate con impugnatura alta, media e bassa influenzando, velocità, potenza e rapidità di attacco e difesa. Vi saranno nuove abilità con un skill tree notevolmente ampliato rispetto a quello a disposizione di William.

nioh 2 dettagli informazioni

Le abilità si legano a una particolare arma e sono diverse a seconda della tipologia. Bisogna estendere la potenza delle armi in 4 aree ben definite Ninja, Cambiamento, Samurai, e Magia Onmyo, sbloccando abilità attive e passive. La caratteristica chiave dell’albero delle abilità Ninja è la furtività, con bombe lanciabili e veleni applicati alle armi; quello Samurai dà dei bonus alla forza d’animo, sbloccando vari impulsi Ki. L’albero del cambiamento influisce sui poteri della forma Yokai del personaggio. Infine, l’albero dei poteri magici Onmyo sblocca la capacità di usare la magia della fusione attraverso talismani.

Come in Nioh, anche in questa nuova iterazione della saga si potranno evocare degli NPC come fidi assistenti. La differenza rispetto agli aiutanti di William è che questa volta i compagni evocati, oltre ad assisterci con le armi, lo faranno anche con le loro abilità e il loro equipaggiamento. Molto utile se vi è scarsità di player reali.

Anche questo sarà un gioco difficile?

Probabilmente Nioh 2 alzerà ancora di più l’asticella della difficoltà. Questo è fatto con coscienza e volontà da parte degli sviluppatori, che vogliono garantire un livello di sfida sempre intenso e coinvolgente.

In quali versioni sarà disponibile il gioco al lancio?

A oggi Nioh 2 verrà distribuito su PS4 in due versioni, quella base e la special edition (che dovrebbe fungere da Collector’s Edition o, se preferite, Limited Edition). L’edizione speciale di Nioh 2, oltre al gioco base, avrà il classico Steelbook (cofanetto in metallo con grafica personalizzata), il Season pass per accedere a tutti le espansioni e i capitoli aggiuntivi post lancio e l’Artbook, contenente tutte le immagini più belle catturate in game e non solo.