Sony Interactive Entertainment ha annunciato, in occasione del CES 2020, i dati delle vendite relative alla PS4: numeri da record assoluti. La console ha superato 106 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Questo è quanto emerge dall’ultima stima effettuata da Sony. Nello scorso rapporto trimestrale, il numero di vendite di PlayStation 4 era pari a 102,8 milioni, superando i 102,49 milioni della PlayStation originale. Se la matematica non è un’opinione, significa che sono state vendute circa 3,5 milioni di unità tra il 30 settembre al 31 dicembre 2019.

I numeri di questo successo sono anche da attribuire al comparto virtuale. Sony, infatti, ha anche annunciato che il PlayStation VR ha raggiunto 5 milioni di unità vendute. Inoltre, PlayStation Network ha visto 103 milioni di utenti attivi nel dicembre 2019. Per quanto riguarda il numero di videogiochi venduti, sia dai rivenditori che nel PlayStation Store, questo ha toccato la quota di 1,15 miliardi al 31 dicembre 2019.

ps4 numeri record

Insomma, numeri da record per la PS4, anche in ottica next gen. Jim Ryan, il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment President, ha celebrato questo nuovo successo con un messaggio:

“Sono molto felice di vedere che molti fan di PlayStation apprezzano l’esperienza di intrattenimento senza precedenti di PS4. Questo è stato reso possibile anche grazie al supporto che abbiamo dai nostri partner e fan sin dal lancio della prima PlayStation avvenuto nel 1994, e vorrei ringraziare tutti. Abbiamo sempre fornito prodotti innovativi come PlayStation VR, che ha raggiunto il suo traguardo di 5 milioni di unità. C’è ancora molto di più rispetto all’esperienza di intrattenimento che l’ecosistema PlayStation fornirà a breve e che non vediamo l’ora di condividere con i nostri fan.”

Tra un paio di settimane avremo i numeri aggiornati rispetto all’ultimo rapporto trimestrale. La PlayStation 4, lanciata per la prima volta in Nord America e in Europa nel novembre 2013 e successivamente in Giappone nel febbraio 2014, entra ufficialmente nel suo ultimo anno di vita.