HomeNewsMicrosoft HoloLens, presentato il computer olografico del futuro

Microsoft HoloLens, presentato il computer olografico del futuro [VIDEO]

-

Seguici su Twitch!

Durante l’evento dedicato a Windows 10, Microsoft ha ufficialmente presentato una piattaforma interamente dedicata alla realtà aumentata. Il nome, che guarda al futuro e fa venire in mente decine di film fantascientifici, è Windows Holographic e ha un solo obiettivo: rendere digitale la vita che ci circonda.

2786935-hololens3

Elemento fondamentale della piattaforma sarà il Microsoft HoloLens, una combinazione fra un casco e degli occhiali, presentato come “il più avanzato computer olografico mai esistito”. Si tratta di un dispositivo completamente privo di cavi che permette di visualizzare contenuti olografici in alta definizione. Incorpora anche un suono dinamico, in modo da sentire suoni attorno a noi, e un sensore capace di catturare i nostri movimenti. A dare vita al dispositivo una CPU e una GPU intergrati. Si tratta di una tecnologia completamente autonoma, non ci sarà bisogno di nessun PC o smartphone.

2786934-hololens2

“Abbiamo inventato un terzo processore. Un processore olografico chiamato HPU in grado di capire cosa stiamo guardando, come ci stiamo muovendo, cosa stiamo dicendo e di mappare ciò che ci circonda, tutto senza fili e in tempo reale. Il gigante di Redmond precisa che il dispositivo non si mette in competizione con altri come ad esempio l’Oculus VR, anzi, il sogno di Microsoft è unire tutte le menti che stanno lavorando ad altri progetti di realtà virtuale, occhiali e quant’altro, per lavorare alla loro tecnologia ad ologrammi. Ci riuscirà? Staremo a vedere, sognando di provare quanto prima un dispositivo simile.

Aurelio Vindigni Ricca
Fotografo e redattore sul web, caporedattore di Cinefilos Games e direttore editoriale di Vertigo24.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

the devil in me recensione PS5

The Devil in Me, la recensione su PS5

La serie di The Dark Pictures Anthology si arricchisce con un nuovo capitolo, The Devil in Me, il titolo di questa nostra recensione per...
- Pubblicità -