Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction è il nuovo capitolo sparatutto della serie Tom Clancy’s Rainbow Six pubblicato da Ubisoft e basato sul romanzo dell’autore americano Tom Clancy del 1998. Il titolo arriva dopo Rainbow Six Siege del 2015. Come gli altri titoli della serie, anche Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction si configura come uno sparatutto tattico cooperativo a 3 giocatori ambientato alcuni anni nel futuro dell’universo di Rainbow Six. Un titolo inedito, particolarmente importante per tutti gli appassionati della serie. In attesa di potervi di giocare, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi al gameplay ed alla sue principali caratteristiche. Si elencheranno anche le principali console su cui è possibile utilizzarlo, come anche il prezzo e i requisiti.

Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction, la data di uscita e le console dove giocarlo

Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction ha una data di uscita attualmente fissata al 16 settembre 2021 per Playstation 4, Playstation 5, Xbox One, Xbox Serie X/S e Microsoft Windows. Ubisoft ha presentato per la prima volta Rainbow Six: Extraction con disponibilità prevista per il 2020, il titolo è stato successivamente ritardato in più occasioni per garantire tempi di sviluppo aggiuntivi e ultime necessarie migliorie. Il CEO di Ubisoft, Yves Guillemot, da allora ha detto agli investitori che il gioco ha subito un ulteriore ritardo a causa della pandemia da Covid-19, la quale ha complicato il processo di sviluppo del titolo.

Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction, i dettagli sul gioco

Rainbow Six: Extraction è sviluppato da un team completamente nuovo di Ubisoft Montreal, ispirato dai valori dell’acclamato brand di sparatutto tattici in cooperativa e dal gruppo di Operatori di Rainbow Six: Siege, con lo scopo di creare qualcosa che sia più di una somma delle singole parti. Outbreak, evento dell’anno scorso in Rainbow Six Siege, è stata la scintilla che ha acceso la passione di questo team che torna adesso, un anno dopo, con una visione davvero esplosiva: un’esperienza di gioco intensa e radicalmente ridisegnata. Gli operatori Rainbow dovranno infatti affrontare una nuova specie di parassita alieno mutato. Questo nuovo nemico è il più letale e stimolante di sempre, in quanto infetta gli ospiti umani e l’ambiente circostante.

Il giocatore dovrà prepararsi a lanciarsi in missioni intense, caotiche e completamente imprevedibili dove con la propria squadra si rischierà tutto ogni volta che si metterà piede nella zona di quarantena. Quarantine sembra incentrarsi sullo stesso parassita alieno presente in Outbreak, dove un incidente con una capsula spaziale dell’URSS atterra a Truth or Consequences, New Mexico, e viene stabilita una quarantena per contenere l’epidemia. Il virus innesca una varietà di forme infette, definite da strutture cristalline che sporgono dal corpo e ciascuna corrispondente alle classi nemiche nel gioco.

Ubisoft sfrutta le stesse filosofie in Rainbow Six: Extraction, un nuovo spin-off incentrato sull’azione cooperativa di sparatutto in prima persona a squadre. Prende influenza da Outbreak, uno dei più popolari eventi di Rainbow Six Siege a tempo limitato, che mette il suo cast di fronte a una misteriosa pandemia di rischio biologico che minaccia l’umanità. Rainbow Six: Extraction condivide i suoi fondamenti tattici con Rainbow Six Siege, sviluppato da un nuovo team sotto lo stesso ufficio di Montreal. Ciò include firme di definizione condivise, inclusi gadget, sparatorie e distruzione, ma tradotte in un’impostazione cooperativa per tre giocatori con nemici IA.

Tom Clancy's Rainbow Six Extraction uscita

Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction, il gameplay del videogioco

Rainbow Six: Extraction è un gioco multiplayer cooperativo che può supportare fino a tre giocatori. In questo, gli operatori devono infiltrarsi in un luogo infestato dagli alieni e completare obiettivi, come raccogliere campioni, estrarre materiali dai computer e raccogliere informazioni. Ogni sessione di gioco, nota come “incursione”, è composta da tre sottomappe interconnesse e ai giocatori verrà assegnato uno qualsiasi dei dodici obiettivi in ​​modo casuale in ciascuna sottomappa. La posizione degli obiettivi e il posizionamento dei nemici sono generati proceduralmente. Una volta che il giocatore si è assicurato l’obiettivo, può scegliere di estrarsi o esplorare la sottomappa successiva. La nuova area sarebbe più difficile della precedente, ma i giocatori riceverebbero più ricompense completandole con successo. L’estrazione anticipata garantisce la sicurezza di tutti gli operatori.

Se un operatore viene abbattuto da un nemico, diventeranno dispersi in azione e i giocatori non potranno giocare con loro finché non li avranno salvati in una missione di estrazione. Anche i personaggi che sono stati gravemente feriti nella missione precedente rimarranno feriti e si riprenderanno solo lentamente. Prima dell’inizio di qualsiasi missione, i giocatori possono scegliere il proprio operatore da un pool di 18. Ogni operatore ha le proprie armi e gadget unici. Ad esempio, Pulse ha un sensore del battito cardiaco che gli consente di individuare i nemici attraverso il muro, mentre Alibi può schierare esche olografiche per distrarre i nemici. La composizione della squadra è essenziale per il successo, poiché i giocatori nella stessa sessione devono selezionare tre personaggi diversi.

Tom Clancy’s Rainbow Six: Extraction, il teaser trailer del videogioco

Fonte: Ubisoft