Gas a manetta e pronti a partire con una nuova recensione e questa volta è il turno di Monster Energy Supercross 3, provato nella sua versione PS4. Per una volta ogni tanto indossiamo l’abito delle belle occasioni. Grazie a Milestone, la software house tricolore che ha partorito questo divertente simulatore, andiamo a cena con i big del gaming.  Una volta ogni tanto ci piace urlare al mondo dei videogiochi “Ci siamo anche noi“. Parentesi patriottica a parte, il videogioco si presenta come un fedele moto-racing drive simulation.

In maniera del tutto anacronistica rispetto ai suoi predecessori del genere “videogiochi con moto da cross”, Milestone carica il suo videogioco di estremo realismo. Questo aspetto lo dipinge, almeno nei suoi primi attimi di esperienza, come un gioco difficile. Superato il muro iniziale, si apre alla vera esperienza che copre, ad ampio respiro, il mondo del campionato ufficiale AMA Supercross.

Questa volta siamo stati più bravi del solito con la consueta premessa, anche perché non vediamo l’ora di raccontarvi la nostra recensione di Monster Energy Supercross 3 – The official Videogame, titolo, vi ricordiamo, giocato su console PS4.

Un gameplay tutto da scoprire

Iniziamo la nostra recensione PS4 di Monster Energy Supercross 3 parlando degli aspetti salienti del gameplay. Nella nostra premessa vi dicevamo di come il videogioco si presenta, di primo impatto, piuttosto difficile. Questa sensazione iniziale è frutto della scelta degli sviluppatori di non sposare una filosofia “arcade” e favorire un approccio realistico. La prima attività che il videogioco sviluppato da Milestone vi propone è quella di partecipare al tutorial iniziale. Vi consigliamo vivamente di seguirlo e riprovarlo anche più volte. L’approccio realistico richiede una buona dose di dimestichezza con i comandi e come questi influiscono sulla fisica della moto.

Derapate, salti, acrobazie, atterraggi: questi, seguendo la logica causa/effetto, producono dei risultati sul controllo e sulla giocabilità. A seconda della varie situazioni, anche il momento in cui dare gas diventa fondamentale. Le vostre prestazioni riceveranno un punteggio al termine della gara che valuterà, oltre al piazzamento, anche le vostre doti acrobatiche. D’altronde, anche l’occhio vuole la sua parte.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Restando in tema colpo d’occhio la grafica, nel suo complesso, è molto curata e dettagliata. Non abbiamo mai assistito ad alcun calo di frame e situazioni di “shuttering” nemmeno nelle partite in modalità multigiocatore. Le arene in cui si svolgono le gare sono le stesse del campionato ufficiale AMA Supercross e si vivono le stesse sensazioni dell’evento televisivo.

Le modalità di gioco inserite in Monster Energy Supercross 3 sono numerose e tutte differenti tra loro. La Carriera, senza ombra di dubbio, è quella che più fa vivere da vicino l’esperienza come pilota del campionato ufficiale AMA Supercross. Dopo aver fatto un selezione iniziale si inizia a correre sotto l’egida di uno sponsor e, gara dopo gara, si acquista credibilità e successo. Troverete come avversari i team e i piloti ufficiali della stagione 2019 e magari, se ve la giocate bene, vi farete notare per poi essere ingaggiati.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Se invece amate il gioco competitivo online allora dovrete buttarvi sulla modalità multigiocatore co-op e compound. Nella fantastica Supercross Test Area in California potrete sfidare i vostri amici in gare senza esclusioni di colpi e senza penalità di connessione. La stabilità del comparto online è di fatto garantita dalla presenza di server dedicati che migliorano sensibilmente la qualità delle sessioni online.

Oltre a queste due modalità, Monster Energy Supercross 3 pensa anche al vostro lato artistico. Il track editor vi trasforma in perfetti architetti del divertimento, consentendo di creare i vostri tracciati in maniera del tutto personalizzata. Se volete, potete condividere la vostra creazione e farla diventare un tracciato ufficiale nelle competizioni online. Milestone vi permette anche di diventare dei registi con la modalità Race Director. Scegliendo impostazioni iniziali, regole base di gara, e inquadrature delle telecamere lo spettacolo lo creerete voi.

Milestone orgoglio italiano

Proseguiamo con la nostra recensione PS4 di Monster Energy Supercross 3 parlando dei creatori di questo nuovo videogioco. Si chiamano Milestone e sono una realtà “indie” italiana che opera nel campo videoludico a partire dal 1996. L’organico dell’ azienda ammonta a oltre 150 persone con un’età media al di sotto dei 30 anni.

Il riconoscimento ha varcato, in più di un’occasione, i confini italiani, aggiungendo al loro curriculum collaborazioni con mostri sacri come Atari, Black Bean Games, Capcom, Electronic Arts e Virgin.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Il loro core business, in termini di generi, è sicuramente il racing game, videogiochi inspirati alla guida sportiva e al mondo delle corse. Per cercare di ricreare la migliore esperienza in termini di fedeltà e realismo, il lavoro svolto da Milestone è basato sulla ricerca della precisione.

Dalla fisica alla campionatura dei suoni, sino ad arrivare alla meticolosa ricostruzione delle ambientazioni: tutto trova la via dello sviluppo. Con loro collaborano anche ingegneri ed esperti provenienti da prestigiose case automobilistiche e motociclistiche.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Milestone, nel corso della sua storia si è resa protagonista di importanti successi nel mondo del gaming. L’IP Ride è farina del loro sacco. I videogiochi ufficiali dedicati alla Moto GP e alla MXGP, idem, con tanto di licenza ufficiale.

Anche se è stata una breve parentesi (che peccato) si sono affacciati sul mondo del rally con WRC 4 FIA World Rally Championship e Sébastien Loeb Rally EVO. Diciamo che questi ragazzi hanno dimostrato che i sogni, se ci credi, possono realizzarsi. E noi, con loro, ci crediamo.

I nostri consigli per iniziare

Concludiamo la nostra recensione PS4 di Monster Energy Supercross 3 con il nostro consueto angolo dei consigli. Iniziare con il piglio giusto una nuova esperienza videoludica e il segreto per godersela fino in fondo. Vi abbiamo avvisato di come il gioco, almeno nella sua fase iniziale, si presenta piuttosto difficile.

Noi, per capire bene il sistema dei controlli  e il modo in cui influivano sul gameplay, ci abbiamo messo del tempo. Il tutorial, tolta la spiegazione iniziale su come gestire i blocchi di partenza, è assente. Questo purtroppo è un aspetto che penalizza chi non conosce bene il mondo delle corse made in Milestone.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Finito il rodaggio iniziale dovete compiere una scelta che rispecchia il vostro modo di giocare. Se amate il single player e il gioco in progressione allora vi consigliamo di dirigervi verso la modalità carriera. Qui vivrete le vere atmosfere del campionato ufficiale AMA Supercross e potrete competere con i suoi campioni.

Se invece amate il gaming online e competitivo allora dovrete andare verso a modalità co-op e compound.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

In entrambi i casi non dimenticate un aspetto fondamentale. Avete una moto e non un’auto per cui salti, acrobazie, evoluzioni, atterraggi, derapate, accelerate, impennate e slanci rispettano le leggi della fisica. Ogni cosa influisce sul vostro rendimento in gara e, di conseguenza, sul piazzamento finale.

Il divertimento sicuramente non manca ma, alla fine dei giochi, è sempre una gara e vince chi taglia il traguardo per primo.

Monster Energy Supercross 3 recensione ps4

Bandiera a scacchi per la nostra recensione della versione PS4 di Monster Energy Supercross 3. Il recensire un gioco di questo calibro e poter dire grazie a una sofware house italiana, è fonte di orgoglio per la nostra redazione. È un simulatore di corse che richiede un rispetto della fisica non indifferente. Qui non c’è posto per la parola arcade. Questo non significa che il gioco è noioso perché realistico ma bisogna allenarsi per divertirsi. Con il tempo il gameplay si apre, si cominciano a fare i trick e le evoluzioni e poi sia apre il mondo del campionato ufficiale AMA Supercross. Unico grande difetto e il mettere tutti i giocatori sullo stesso piano e non mettere un tutorial base che spiega, passo dopo passo, come si gioca. Dare tutto per scontato è pericoloso.