Lego Lo HobbitArriva finalmente l’annunciato videogioco LEGO Lo Hobbit, sviluppato da Warner Bros. Interactive Entertainment, TT Games e The LEGO Group. Il video games è disponibile in Italia dall’11 Aprile per Xbox One all-in-one games and entertainment system e Xbox 360 games and entertainment systems di Microsoft, PlayStation 4 e PlayStation 3 computer entertainment systems e PlayStationVita, Nintendo 3DS handheld e Windows PC

Una delle sfide primarie per un gioco tratto da una base letteraria e da un universo cinematografico è la capacità di costruire un gameplay in grado di riprodurre un feeling adeguato che sia capace di ricostruire in minima parte la passione per la base di partenza. E ancora una volta la serie LEGO riesce in questo intendo, grazie alla semplicità e all’umorismo che contraddistingue la serie, che precedentemente aveva già riproposto i titolo tratti da Star Wars, Harry Potter e Batman. Come anticipato, dunque la riuscita di LEGO Lo Hobbit sta nel Gameplay semplice ed intuitivo che riesce a come già accaduto a ricreare la passione e le atmosfere dell’adattamento cinematografico.

Orlando bloom-Lego-HobbitIn LEGO Lo Hobbit  i giocatori  affrontano un epico viaggio lungo le location chiave dei film come Lake-town, Dale, Erebor, Bag End, Goblin-town, Mirkwood, Rivendell e il pericolo Alto Passo fino alle Montagne Nebbiose. I fan inoltre vestiranno i panni dei loro personaggi preferiti inclusi Bilbo Baggins, Gandalf e i nani di Erebor Thorin, Fíli, Kíli, Óin, Glóin, Dwalin, Balin, Bifur, Bofur, Bombur, Dori, Nori e Ori, ciascuno dei quali caratterizzato da un’unica e divertente abilità. Una delle nuove caratteristiche del gioco consente ai giocatori di utilizzare in maniera combinata le abilità dei nani come la possibilità di combattere insieme, condurre attacchi a due giocatori, aiutarsi nelle scalate e molto altro ancora per combattere Orchi e altre creature mostruose mentre si avanza nel gioco.

Il videogame è come i precedenti capitoli della serie un adventure con elementi di platforming, che riesce nell’intento di appassionare più pubblici, da quello più grande a quello più giovane, ed è basato su una serie di livelli vasti con missioni secondarie ed oggetti da raccogliere. Il concetto al centro della narrazione per un adventure che si rispetti è dunque l’esplorazione che avviene attraverso 60 livelli ritmati da una serie di compicapo abbastanza impegnativi da risolvere.

La vera chicca del gioco è infine il numero di personaggi giocabili, che raggiunge la mastodontica cifra di 80 diverse personalità da utilizzare ed affrontare, sparsi nell’arco narrativo delle prime due pellicole dirette da Peter Jackson. Nota positiva è anche il doppiaggio del gioco, curato nei minimi particolari, e costruito con le voci degli stessi attori del film.

LEGO Lo Hobbit è basato sui primi due film della Trilogia de Lo Hobbit: Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato e il prossimo Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug, produzioni di New Line Cinema e Metro-Goldwyn-Mayer Pictures (MGM). Contenuti aggiuntivi basati sul terzo film della Trilogia Lo Hobbit: Racconto di un Ritorno sono pianificati per essere disponibili in futuro.