Star Wars X-Wing Pilot, la recensione delle nuove cuffie Turtle Beach

1752

A pochi giorni dall’uscita dell’attesissimo Star Wars Battlefront su Pc, Xbox One e Playstation 4, Turtle Beach ha lanciato i nuovi headset entry-level Star Wars X-Wing Pilot. Le nuove cuffie over-ear dell’azienda californiana, in vendita a 59,99 euro, si ispirano alle tute dei piloti da caccia stellari dell’Alleanza Ribelle e sono compatibili con Pc, Xbox One, Playstation 4, smartphone e tablet.

Senza ombra di dubbio, il colpo d’occhio appena effettuato l’unboxing è eccezionale, i dettagli grafici sono davvero curati e il design appare pulito e piacevole, con i grandi padiglioni, i comandi per il volume e per silenziare il microfono posti sul filo. L’entusiasmo, però, scema un po’ quando ci si rende conto che il prodotto è un tantino troppo “plasticoso”, il policarbonato utilizzato non è di grande qualità; va comunque tenuto in considerazione che si tratta di un prodotto entry-level, e di certo Turtle Beach non ha fatto nulla affinché ciò non fosse evidente. La confezione stessa, seppur graficamente molto ben realizzata, al suo interno contiene, oltre alle cuffie ovviamente, un semplice cartone protettivo, la manualistica e il microfono removibile (ottima la possibilità di staccarlo specialmente in vista di un uso in mobilità per l’ascolto di musica e la visione di video). Discorso a parte meritano i padiglioni in pelle sintetica, molto gradevoli al tatto e confortevoli.

turtle_beach_x-wing_cuffie-2-1024x1024

Esperienza d’uso. Abbiamo testato gli headset per circa 15 giorni e c’è da dire che, nonostante tendano a comprimere leggermente la testa, una volta trovata la giusta regolazione garantiscono un’ottima esperienza d’uso, anche prolungata, soprattutto grazie al peso davvero contenuto, al buon isolamento e alla semplicità con cui è possibile accedere ai controlli volume. Ma passiamo alla resa sonora delle X-Wing Pilot.

La cosa che maggiormente ci ha colpito è che, nonostante si tratti di cuffie stereo prive di post-elaborazione, restituiscano un meraviglioso senso di spazialità, garantendo al player una totale immersione nello spazio di gioco. Per quanto riguarda la resa audio, invece, la nostra valutazione è solo sufficiente: il volume è molto elevato, ma al massimo viene fuori qualche fruscio, e le varie frequenze, sebbene tutte discretamente riprodotte, non sono mai in grado di incidere troppo. Ciò si traduce in una leggera perdita di pathos nelle scene, in particolare quelle action piene di esplosioni e sparatorie (nel nostro caso Call of Duty: Black Ops III), che tutto sommato risultano comunque godibili. Anche il microfono non garantisce prestazioni eccezionali, l’audio in uscita è discreto ma alle volte poco nitido.

In conclusione, le nuove cuffie della Turtle Beach sono un buon prodotto soprattutto per giocatori occasionali (etichetta data dall’azienda stessa) alla ricerca di una cuffia gaming che suoni discretamente senza spendere troppo. Diventano un top buying, invece, per i fan della serie che non possono fare a meno di accaparrarsi questo gadget ufficiale dalla grafica estremamente curata.

Specifiche tecniche

Dimensioni: 22,2×24,2×10 cm

Peso: 320 gr

Cuscinetti: 40 mm al neodimio

Cuscinetto: 9,70 x 7,40 cm

Frequenza: 20Hz-20kHz

Microfono: removibile con plug 3,5mm

Lunghezza del cavo: 1,2 m

Tipo di connettori: 3,5 mm plug