Sotto molti aspetti, il lavoro fatto da Marvel con Insomniac Games porta la saga del nostro “amichevole vicino di casa” un passo avanti nella storia evolutiva dell’Uomo Ragno. Il nuovo Marvel’s Spider-Man non è solamente basato su una storia completamente nuova, senza nessun tipo di legame con i più recenti episodi cinematografici, ma aggiunge alcune caratteristiche al personaggio che lo rendono più maturo e originale. È Bryan Intihar, Creative Director di Insomniac Games, che ci introduce con queste parole al nuovo videogioco, esclusiva Playstation Sony, dedicato a Spider-Man. Sì, perché il Peter Parker che impersoneremo non è più il perenne teenager che siamo abituati a conoscere mentre studia all’High School; il nostro supereroe frequenta ora il College, lavora come ricercatore e ovviamente il suo esser cresciuto significa anche che ha accumulato, nella lotta al crimine di New York City, una grande esperienza trasformandolo in un esperto combattente. Questo non gli eviterà di mescolare come sempre il lavoro da paladino di milioni di newyorkesi, con la sua incasinata vita privata e ora con l’aggiunta di quella professionale. Come dicevamo la storia di Marvel’s Spider-Man è totalmente inedita ed ha un impatto su entrambi i mondi, quello vissuto da Peter Parker e l’altro creato dal suo alter-ego Spider-Man. Questo significa storie originali anche per tutti i personaggi simbolo delle sue due vite, con copioni e ruoli riscritti da zero.

Con queste premesse, seguite da molte raccomandazioni SONY per non rivelare tutto quello che potremmo scrivere, in modo tale da preservare il più possibile le sorprese sino al momento del lancio, ci avviciniamo alla nostra postazione per giocare in anteprima il primo paio d’ore di Marvel’s Spider-Man. Dopo aver scelto la modalità “Incredibile” tra le tre a disposizione del giocatore, iniziamo scoprendo come Insomniac Games ha modificato la mossa per antonomasia dell’Uomo Ragno, e cioè lo “Web Swinging”. Senza dubbio, una delle caratteristiche più importanti del Gameplay è la meccanica alla base di come Spider-Man si sposta tra gli edifici utilizzando la sua ragnatela, generando così quel movimento oscillatorio che caratterizza il nostro eroe. La fluidità ed il realismo viaggiano affiancate quando si tratta di realizzare lo Swinging, ed infatti, per impratichirci con il nuovo movimento, avremo la possibilità di passere quanto tempo vorremo, senza aver fretta di raggiungere il primo vero obiettivo del gioco. Nessun aiuto automatico del gioco ci permetterà di sparare la nostra ragnatela a casaccio, ma dovremo puntare verso un palazzo reale per garantirci la continuità del movimento. Comunque, i comandi per lo Swinging non sono complessi; ma semplici e facilmente concatenabili per creare un fluido attraversamento della città. Del resto, la mappa del gioco è molto vasta ed aperta e questo movimento ci permetterà di esplorarla alternando, a nostro piacimento, la storia principale con missioni secondarie. In ogni caso, il giocatore non andrà a sbattere contro i muri o a spiaccicarsi per terra, del resto Spider-Man non è più un novizio e quindi se non riusciremo ad agganciare l’estremità di un edificio per procedere con l’oscillazione, potremo camminarci sopra o arrampicarci per non interrompere il percorso desiderato.

Marvel’s Spider-Man

Una volta fatto nostro il movimento, dondoliamo sino a raggiungere l’inizio della storia seguendo le indicazioni tutorial che via via appaiono sullo schermo e che ci portano al primo contatto con dei criminali per un primo approccio alle mosse base del combattimento di Spider-Man. Troppo facile liquidare il lavoro fatto qui da Insomniac Games come un’eredità delle meccaniche introdotte da Rocksteady in Batman Arkham. I riferimenti sono quelli, ma anche in questo caso ci troviamo un passo avanti in termini di risultato finale. Grazie anche alla fisicità del nostro eroe gli sviluppatori sono riusciti a creare un variegato elenco di mosse acrobatiche che saremo in grado di attivare via via che procederemo nella storia, anche se da subito, schiacciando L1+R1, potremo usare molte parti degli ambienti come arma offensiva lanciandole contro i nostri nemici. E allora possiamo buttarci a capofitto nella prima missione della storia basata su una narrazione con un’importante componente umana, il tutto realizzato con un taglio cinematografico di altissimo livello al termine del quale ci troveremo allo scontro con il primo Boss: Kingpin.

Tutti gli scontri, ma in particolare le Boss-Fight, sono il risultato di un montaggio sapiente di meccaniche classiche, Quick-Time-Event e sequenze cinematografiche che rendono Marvel’s Spider-Man estremamente spettacolare e molto appagante da giocare. Il completamento di questo primo livello farà scattare le ricompense in termini di Punti Esperienza, Punti Energia e Punti Abilità. Questi ultimi ci serviranno per guidare la progressione evolutiva del nostro personaggio, in termini di mosse combattimento, armi e abilità speciali. Infatti, ogni volta che completeremo Missioni o sconfiggeremo nemici accumuleremo Punti Esperienza da convertire in Punti Abilità. Ma, se state pensando di trovarvi nel solito gioco tutto a base di combattimenti, vi basterà iniziare il secondo livello alla ricerca del Dottor Octopus per cominciare ad immergervi nella vera trama di questo episodio. Scoprire come si è trasformata la relazione tra Peter e Mary Jane e quale ruolo avrà nel Gameplay di questa avventura. Conoscere le specifiche su come è stato creato il nuovo costume di Spider-Man con il ragno bianco. Penetrare nella quotidiana vita lavorativa di Peter Parker ed affrontare i puzzle che arricchiranno il Gameplay consentendovi di guadagnare Punti Esperienza e, infine, esplorare l’immensa mappa di Manhattan che vi offrirà l’opportunità di aumentare la longevità del gioco.

Marvel’s Spider-ManDue ore di anteprima con Marvel’s Spider-Man ci hanno permesso di apprezzare il grosso lavoro fatto dagli sviluppatori che si sono presi il rischio e la responsabilità di creare un nuovo mondo per un più maturo Uomo Ragno. Insomniac Games ci ha offerto un aperitivo a base di una robusta e ricca storia, intrisa di humor e spettacolarità che ci ha decisamente convinto e siamo sicuri che non deluderà i moltissimi fan di Spidey.